Tu sei qui
Home > Guida all'Acquisto > Test Drive, conosci oggi quello che guiderai domani

Test Drive, conosci oggi quello che guiderai domani

Test Drive, fare conoscenza con la vettura è importante

Effettuare il Test Drive della vettura di interesse è un vostro diritto! Anche se mi sento di affermare che sia un vostro dovere. La scelta che state per intraprendere è importante, si parla di investire una grossa somma di denaro, il vostro denaro! Quindi provare la vettura che avete in mente è importante.

Come dovrebbe essere eseguito il Test Drive.

In linea di principio un corretto Test Drive dovrebbe essere svolto in due fasi. La prima affidata al venditore oppure al responsabile dei Test Drive, fase nella quale viene descritto il comportamento dinamico della vettura e alcune delle tecnologie principali della stessa. La seconda fase, è quella nella quale sarete voi a guidare la vettura, ricordatevi di chiedere di poter guidare su vari tipi di strada, sarebbe perfetto poterla provare su tutti i percorsi principali, (cittadino, extraurbano, e autostradale). Purtroppo non è sempre possibile, come spesso non sarà possibile provare l’esatto modello e motorizzazione d’interesse. Nella seconda fase il venditore dovrebbe rimanere in silenzio e rispondere esclusivamente alle possibili domande che avrete da porre, così da lasciarvi la possibilità di fare conoscenza con la vettura e non essere distratti da chiacchiere magari inutili.

Mi raccomando di provare freni, sterzo, ripresa e quant’altro per voi rappresenta una caratteristica fondamentale così da non ritrovarsi con una vettura nuova, perfetta, ma che non risponde alle vostre aspettative. Certamente non serve che sia io a ricordarlo, ma vi garantisco che spesso per l’emozione della situazione, vi dimenticherete qualche cosa. Vi suggerisco quindi di segnarvi quelli che sono i dettagli importanti da verificare.

Perché richiedere un Test Drive.

Durante un test drive, breve o lungo che sia, oppure che si tratti di una vettura nuova o di una usata, si ha la possibilità di provare con mano alcune situazioni che altrimenti non si potrebbe scoprire fino al ritiro della vettura, quindi è meglio scoprire prima che rimpiangere dopo.

Quando ero venditore, mi trovavo spesso ad avere a che fare con clienti che conoscevano alla perfezione i “numeri” dei dati tecnici delle vetture di loro interesse, li snocciolavano come se questi fossero la cosa più importante, il bagagliaio ha questa capacità, lo spazio per le gambe è di questi cm, l’ampiezza di sterzata è di x metri e così via. In realtà non sapevano assolutamente cosa questi dati significassero nella vita di tutti i giorni.

Scoprire, ad esempio, che la vettura ha un’ampiezza di sterzata più ampia oppure più contenuta è una cosa importante, certo non fondamentale per la maggior parte di noi, ma importante. Solamente provando un’inversione a U si potrà scoprire come realmente questo influirà nell’utilizzo della vettura tutti i giorni.

Un altro dato importante che solamente un test drive può mettere in luce, è che tipo di comportamento la vettura ha dinamicamente in strada, il rollio, la forza frenante, la durezza dello sterzo, la risposta del cambio e del motore, la reazione della vettura nei cambi di direzione. Basarsi solamente sulle indicazioni tecniche non è sufficiente, provate sempre la vettura per capire cosa questi dati significhino in strada per voi.

La posizione di guida, la comodità della seduta dei passeggeri in ordine di marcia, sono altri elementi che solamente provando la vettura si avrà la possibilità di valutare. Tempo fa rimasi affascinato dalla Citroen DS3 MY10. Acquistai quindi la prima delle due Citroen DS3 che ho avuto, ma senza averla provata, convinto che non avrei incontrato problemi perché vi era salito dentro.

Risultato? Per me era di uno scomodo incredibile! La giusta posizione di guida non riuscii mai a trovarla. In nessun modo. L’escursione del volante era troppo corta, mi ritrovavo sempre con le braccia troppo distese rispetto alla posizione delle gambe, che rimanevano troppo compresse per mantenere la giusta posizione delle braccia. Per non parlare poi del sedile, il quale non era dotato della regolazione micrometrica dello schienale, la rotella per capirci, ma solo la leva di sblocco di questo. In genere anche questa soluzione è valida, ma in questo caso, almeno per me, non lo era affatto. Avrei avuto bisogno di una posizione intermedia tra quelle disponibili, così da non trovarmi sdraiato oppure troppo compresso e mantenere la posizione di guida per me corretta.

Un altro controllo effettuabile solamente durante un Test Drive, è quello dello spazio della bagagliera, mi spiego meglio, se si acquista una vettura perché la famiglia si allarga, oppure per la necessità di caricare un oggetto specifico, questo controllo sarebbe meglio eseguirlo in quest’occasione, in quanto si potrà organizzare per bene l’appuntamento e non trovarsi poi con una vettura appositamente acquistata che non risponde alla necessità esistente.

Nel periodo in cui  lavorai per la Opel, e fu lanciata la Opel Agila MY08, questa presentava un vano bagagli piuttosto contenuto. La vettura era considerata adatta alle mamme e proposta praticamente sempre, il risultato? le normali carrozzine o passeggini non entravano nella bagagliera, eccezion fatta per un modello specifico prodotto dell’Inglesina. Molte delle mie clienti, informate per tempo, vennero con i passeggini in loro possesso, così da poter effettuare il Test Drive e la prova passeggino e scoprire così che questi non entravano. Se non avessi proposto, e loro eseguito, il Test Drive e la prova, non avrebbero scoperto per tempo l’impossibilità nel caricarli nella nuova vettura appena pagata, e non avrebbero scoperto che la Opel forniva il modello specifico di Inglesina adatta alla loro nuova Opel Agila risolvendo la problematica.

Il Test Drive di una vettura Usata.

Effettuare il Test Drive di una vettura usata è ancora più importante rispetto ad una nuova, questo perché solo provando la vettura si possono riscontrare anticipatamente eventuali problematiche e difetti che questa presenta, oltre a tutto quello valido per le vetture nuove. Se dovesse essere necessario, fatela provare a un vostro amico che possa aiutarvi nella verifica generale, magari dal vostro meccanico di fiducia sarebbe anche meglio. Accorgersi anticipatamente delle problematiche è un doppio vantaggio, primo eviterete di acquistare una vettura che subito dopo dovrete riportare in garanzia presso la concessionaria per essere sistemata. Secondo, perché queste informazioni potranno essere utilizzate nella trattativa di acquisto. Se la vettura che state acquistando presenta un’usura piuttosto elevata della frizione ad esempio, potrete richiederne la sostituzione, oppure trattare sul prezzo. Se l’acquisto invece è tra persone private, provare la vetture e scoprire che questa presenta delle problematiche, oltre a fornire uno motivo per trattare sul prezzo, vi permetterà, qualora fosse necessario, di rinunciare all’acquisto risparmiandovi inutili problematiche. Se il privato non vi mette in condizione di provare la vettura, anche se questo è in buona fede, sarebbe buona norma rinunciare all’acquisto.

Tenete presente che quando si parla di una vettura usata il prezzo che vi viene proposto è caratterizzato da vari parametri, vendibilità, condizioni generali, richiesta del mercato. In alcuni casi, se il prezzo è troppo buono, la vettura presenterà sicuramente dei logorii meccanici o danni di carrozzeria oppure degli interni che ne diminuiscono il reale valore. Il venditore vi dirà che il prezzo della vettura è da intendersi nelle condizioni nelle quali si trova, così da evitare loro le riparazioni necessarie. Beh non funziona così! La concessionaria deve rendere sicura e utilizzabile la vettura, quindi sostituzione degli pneumatici usurati e così via, ma ne parleremo poi (articolo). Continuo a dirlo, provate la vettura, oppure fatela provare a chi possa consigliarvi.

Conoscere oggi quello che guiderete domani.

Alessandro Mamone
Lavoro nel mondo Automotive dal 2006, da prima come venditore, in seguito nell'ambito della Comunicazione e del Marketing Digitale Automotive. La guida è la mia passione, da sempre. Pista, Rally, Gare in Salita. Quattro oppure due ruote l'importante è che abbiano un motore a spingerle.
http://www.motornews360.it
Top